IL PALIO E’ AMICIZIA, DIVERTIMENTO, UNIONE

Carissimi soci, simpatizzanti, consiglieri a fronte dell' Assemblea di Giovedì 19 febbraio che stabilirà il programma definitivo della 17 esima edizione del PALIO voglio ricordare e rimarcare la finalità del Palio (come citato anche nello statuto) "manifestazioni di carattere culturale e ricreative volte a favorire l'aggregazione, la solidarietà".

A cosa serve che i bambini davanti al corteo di apertura mostrino alla popolazione lo striscione "IL PALIO E' AMICIZIA, DIVERTIMENTO, UNIONE" quando in primis qualcuno pensa solo ad avere il gioco più spettacolare durante la serata dedicata alla propria contrada, all'agonismo, al successo della serata di contrada.

Il Palio è nato per essere uno unico, formato dall'unione delle 4 contrade; gli organizzatori devono decidere ed operare solo e soltanto per il bene del Palio e non essere influenzati dall'agonismo ed all'attacamento alla contrada di appartenenza (a maggior ragione se responsabili e capi contrada). I luoghi di svolgimento sono e saranno sempre scelti quali zone dove viene favorita l'aggregazione e non per favorirne l'interesse personale e/o commerciale di qualcuno, di qualche attività, di altra associazione e/o gruppo culturale o sportivo. 

Ricodiamoci sempre che il successo della nostra festa, stimata e riconosciuta dai nostri concittadini e dai tanti paesi limitrofi è l'unione ed il divertimento tutti insieme, nessuna distinzione.

Sperando che le pressioni contrarie alla finalità del palio, possano rendere ancora più forte il legame che ci tiene uniti per decidere ed organizzare una manifestazione all'altezza della ns.esperienza.

VI ASPETTIAMO NUMEROSI GIOVEDI' 19 FEBBRAIO ore 20,40 ALLA RIUNIONE PRESSO LA SALA CONSIGLIARE del COMUNE di ROE'

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>